.
Annunci online

La gloria di colui che tutto move per l’universo penetra, e risplende in una parte più e meno altrove...
Roma, Presidente Commissione Cultura Nicoletta Latteri: includere la Street Art a Riva Ostiense ed al Gasometro nella riqualificazione.
post pubblicato in diario, il 16 marzo 2017




La Street Art, divisa nei suoi due grandi rami dello «Yarn Bombing», che utilizza filati fatti a mano, prevalentemente uncinetto, e del graffitismo, nata in maniera spontanea nel tentativo di abbellire zone spesso in abbandono o di colorare 




la freddezza cemetifica delle realtà architettoniche moderne, comincia a farsi notare ed apprezzare come Arte nella Parigi degli anni '90, grazie ad artisti quali Stak, André, Honet e tanti altri. in Italia il fenomeno si espande soprattutto a partire dal 2000, significativamente a Milano, Bologna e Roma. 


Sono Sten & Lex, pionieri dello «stencil graffiti», attivi dal 2001 nella capitale a segnare la tecnica normografica. Sempre nella Capitale, nel 2010 nasce il MURo (Museo Urban Art di Roma), fondato da David Vecchiato, in Arte Diavù, caratterizzato, proprio come la Street Art, dall'essere 


integrato nella realtà e nel tessuto sociale e dal «Site specific», ossia dall'essere creato anche per far relazionare gli artisti con la conformazione e la storia del luogo:interpretare lo spirito dei luoghi essere condiviso con i cittadini. A partire da «Roma Capitale» la Street Art è 



integrata nella realtà culturale dell'Urbe ed è disponibile una mappa dedicata con percorsi in territori di 13 dei 15 Municipi, 150 strade e 330 opere di artisti stranieri, Clemens Behr, Herbert Baglione, MOMO, ed italiani Hitnes, Alice Pasquini, Sten Lex, Agostino Iacucci, Jerico. C'è ormai anche la mappa 


Roma street art con percorsi in territori di ben 13 dei 15 Municipi, integrato nel progetto Roma capitale , 150 strade con 330 opere ed artisti Clemens Behr, Herbert Baglione, MOMO, e italiani Hitnes, Alice Pasquini, Sten Lex, Agostino Iacucci, Jerico. La Street Art dunque è una realtà artistica Vera ed è anche spesso l'unico atto di riqualificazione in zone spesso degradate o addirittura abbandonate o anche l'unico abbellimento in cementificazioni altrimenti glaciali. Per questo la Presidente della Commissione Cultura del Municipio Roma Appia, Dott.sa Nicoletta Latteri ha deciso di sostenerne il mantenimento e l'integrazione nella riqualificazione di Riva Ostiense e del Gasometro, di cui peraltro ha già proceduto monitoraggio. Nelle immagini alcune delle opere di Riva Ostiense e del Gazometro.
francesco latteri scholten.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma

permalink | inviato da frala il 16/3/2017 alle 7:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia febbraio        luglio